sabato 8 marzo 2014

LE FACCE DEL POTERE


di Franco B.


Le parole di renzi:

“ i conti non tornano, i numeri di letta sono sbagliati”. La stessa cosa disse prodi di berlusconi. Poi prodi di berlusconi. Poi monti di berlusconi, eccetera. Le loro idee sono tratte dalla stessa fonte.

È da un paio di anni , che seguo questo loro comportamento. Aumentano le tasse, a giugno fanno sembrare che le cose hanno un senso. A settembre il debito aumenta ancora. Renzi, al pari del papa: sono personaggi fatti per creare illusioni. Purtroppo siamo tutti noi, o meglio, la maggioranza di noi, che sostiene questo sistema. E di conseguenza, il sistema, tutto acquista potere. Ancora questa umanità non cambia. Non c'é amore ne per se stessi, né per la terra. E nessuno ci aiuta, poiché l’unico che può darci aiuto, darci la forza, siamo noi stessi. 

Se la guardia di finanza segue tutte le fatture di consulenza delle regioni, comuni, enti pubblici, opere pubbliche, si renderanno conto che tutte fanno capo a società e persone della politica, ossia sempre le stesse.

Altra considerazione. La grande distribuzione è in mano alle cooperative, che ormai fanno capo alle solite società francesi. Per legge le cooperative hanno una gestione interna, senza controlli. E non pagano le tasse.
Una cooperativa, come la iper coop romagnola, che fattura oltre cento  milioni di euro è una società, ma non paga le tasse come il resto delle società. Ma questo è solo ciò che la maggior parte di noi ha voluto.   Quando si arriva qui, sulla terra la maggior parte di noi ha grande propositi, di fratellanza, di umanità.
L’uomo dimentica facilmente. E le religioni, aiutano a far dimenticare. Anche questo dna è da riprogrammare.

 
Ucraina

Alla fine hanno vinto i soliti padroni, sono certo che sei a conoscenza, che russia e usa, e nato sono gestiti dagli stessi padroni. Infatti l'Ucraina ha accettato finanziamento fmi e bce.. Il gioco è fatto. Di fatto è schiava del sistema che vige in europa  e nel mondo. Il resto sono scene di contorno.

Nessun commento:

Posta un commento